Crea sito

arrosto in un’altra maniera (antica Roma)

Arrosto in un’altra maniera (Aliter assaturas)

Questa è una ricetta di Apicio[1]. Più che di un vero arrosto, si tratta di un lesso arrosto. Infatti a quel tempo la carne di manzo era più dura di quella attuale e probabilmente erano più persone ad avere problemi di masticazione, dunque prima di arrostirla la si faceva bollire. Oggi non è più necessario, ma si ottiene comunque un risultato interessante, inoltre il brodo che resta può essere reimpiegato in altre preparazioni (guai a buttarlo via!).

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 carota;
  • 1 costa di sedano;
  • 1 porro;
  • 1 cipolla;
  • 1 foglia d’alloro;
  • 2 chiodi di garofano;
  • 2 ossa per brodo;
  • 2 l d’acqua;
  • 1 cucchiaio di sale grosso;
  • 800 g di manzo per lesso o brasato;
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva;
  • Sale fino q.b.;
  • 4 bacche di mirto;
  • Un quarto di cucchiaino di cumino macinato;
  • Un quarto di cucchiaino di pepe macinato;
  • Mezzo cucchiaino di miele;
  • 3 cucchiai di colatura d’alici o salsa di pesce vietnamita[2];
  • 1 cucchiaio di marsala;
  • 200 ml di brodo di pollo;
  • 2 cucchiaini di farina.

Preparazione:

Mettere in acqua fredda non salata la carota tagliata a metà, il sedano, il porro, la cipolla con la buccia e steccata coi chiodi di garofano, l’alloro e le ossa. Portare a ebollizione e, quando bolle, aggiungere il sale e il pezzo di manzo, coprire e cuocere a fuoco basso per 2 ore. Nel frattempo preparare la salsa. In un pentolino scaldare per 5 minuti il mirto e il cumino pestati, il pepe macinato, il miele, la colatura d’alici, il marsala, il brodo e 2 cucchiai d’olio. Infine addensare con la farina. Finite le 2 ore, togliere la carne dal fuoco e rosolarla per bene su tutti i lati in 2 cucchiai di olio caldo, formando una crosticina. Tagliarla a fette, salarle leggermente e condire con la salsina. Le verdure bollite assieme alla carne possono essere accompagnate nel piatto.

 

[1] Vedi ricetta Minestra d’orzo e costine.

[2] Sostituti moderni del garum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.