Crea sito

salsa per pesce persico (antica Roma)

Salsa per pesce persico (Ius in percam)

Questa ricetta proviene dal libro di Apicio[1]. Pur essendo una salsa esplicitamente pensata per il persico, può andare bene anche per condire filetti di altri pesci d’acqua dolce dal sapore delicato. Infatti, essendo i persici che avevo pescato in quantità troppo esigua per scattare una foto soddisfacente da pubblicare, ho impiegato anche degli agoni, sempre pescati da me sul lago di Como.

Ingredienti per 4 persone:

  • Mezzo cucchiaino di semi di cumino;
  • 6 prugne secche denocciolate;
  • 1 cipolla;
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di sedano tritato;
  • Mezzo cucchiaino di pepe macinato;
  • 2 cucchiai di vino bianco;
  • Mezzo cucchiaino di miele;
  • 1 cucchiaio di aceto;
  • 2 cucchiai di marsala;
  • Sale q.b.

Preparazione:

Tritare finemente la cipolla e rosolarla in un cucchiaio d’olio (gli altri 2 serviranno alla salsa). Tostare poi il cumino senz’olio. Ammorbidite e tagliate a pezzetti le prugne, unire tutti gli ingredienti e cuocere a fuoco basso per 15 minuti. Regolare di sale. Con la salsa ottenuta, condire il pesce cotto e sfilettato.

[1] Su questo autore, vedi introduzione alla ricetta “Minestra d’orzo e costine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.