Crea sito

torta d’agli (medioevo)

Torta d’agli.

Questa torta salata proviene dal Libro di cucina del secolo XIV, testo medievale anonimo in dialetto veneto, edito nel 1899 dallo studioso Lodovico Frati. La presenza di molto aglio non spaventi, dato che la bollitura, assieme all’uso di spezie, neutralizza il suo spiacevole effetto negativo!

Ingredienti per 6 persone:

  • 2 sfoglie di pasta brisée;
  • 5 teste d’aglio;
  • 200 g di pancetta;
  • 300 g di caprino o altro formaggio fresco;
  • 3 uova;
  • 80 g di uvetta;
  • 1 bustina di zafferano;
  • Mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere;
  • 1 cucchiaino di noce moscata;
  • 1 cucchiaino di cannella;
  • 1 cucchiaino di zenzero;
  • 1 cucchiaino di pepe macinato;
  • Sale q.b.

Preparazione:

Togliere dalle 5 teste gli spicchi d’aglio, sbucciarli e bollirli per un quarto d’ora. Scolarli e metterli in acqua fredda. Poi tritarli assieme alla pancetta e aggiungere il formaggio, le spezie, lo zafferano, le uova e l’uvetta (precedentemente ammollata). Regolare di sale e mescolare il tutto in modo omogeneo. Stendere una sfoglia di pasta sopra una teglia rotonda con carta da forno. Versare il ripieno, coprire con la seconda sfoglia e chiudere i bordi. Per una cottura migliore, bucherellare la superficie con una forchetta. Cuocere in forno a 200° C per 45-60 minuti, a seconda del forno. Servire tiepida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.